Incontri con l'autore e conversazioni

Adrenalina di Ghayath Almadhoun

Presentazione del libro di poesie del poeta palestinese
DoveBiblioteca Civica Pietro Ceretti, Verbania
QuandoDomenica 31 ottobre 2021 ore 16.30
Chiama0323 401510
Scrivi

 

verbania@bibliotechevco.it.

Nemmeno nei miei peggiori incubi ho mai immaginato
che un giorno
avrei detto in una poesia:
annego in te come annegano i siriani nel mare.

 

Così scrive Ghayath Almadhoun, poeta palestinese nato nel campo di rifugiati di Yarmuk a Damasco nel 1979.
Ha studiato letteratura araba all’Università di Damasco e ha lavorato come giornalista culturale per diversi quotidiani in lingua araba. Nel 2006 a Damasco ha fondato Bayt al-qaṣīd, La casa della poesia, insieme al poeta siriano Lukman Derky.

 

Ha pubblicato divese raccolte poetiche in arabo e il suo lavoro è tradotto in molte lingue. Con Silkeberg Almadhoun ha anche realizzato diversi poetry film che possono essere visti su www.movingpoems.com; tra questi The City, sulla distruzione di Damasco, proiettato in oltre 150 festival. Nel 2020 il suo poetry film Evian ha vinto il Zebra Poetry film Festival di Berlino. Almadhoun vive a Stoccolma dal 2008.

 

Domenica 31 ottobre dialogherà con la curatrice e traduttrice del libro Jolanda Guardi.

Arabista, svolge attività di ricerca presso l’Universitat Rovira i Virgili di Tarragona (Spagna) con un progetto sulla letteratura algerina in lingua araba e presso
l’Università degli Studi di Milano.

 

I suoi principali interessi di ricerca sono il rapporto tra intellettuali e potere, declinato anche nella variante di genere e la Critical Discourse Analysis (CDA-F) applicata a testi in lingua araba. Collabora con diverse riviste specialistiche internazionali. È autrice di numerose pubblicazioni anche in lingua araba.
Nel 2008 è stata insignita del Premio Internazionale Benhadūga per la traduzione dall’arabo.

Ha un blog che si occupa di quanto pubblicato sul mondo arabo musulmano: www.letturearabe.altervista.org.

Destinatari:Tutti
Biblioteche interessate: